MACB  MACB


  4° Motorinata MACB (2018)  1° Motorinata MACB (2017)   
Il tutto sotto il motto "Riuniti per divertirci"  
   Motorinata 2018 Motorinata 2017  
 
Home MACB Il Trial Album foto Soci Varie Comitato
Il comitato  
I soci  
Statuto 1954  
Statuto 2004  
Storia del Club  
La sede  
Palmares  

Pamo ponteggi, 6500 Bellinzona-Castione - 091 826 11 66
 
Premel SA, via al Portin, 6523 Preonzo - 091 873 48 00
 
SportLife Communication, 6944 Cureglia, 091 960 08 74
 
Moto Bernardini, Via Lugano 9, 6710 Biasca - 091 862 38 38
 
Rimotec, Via Prada 8, 6710 Biasca - 091 862 25 88
 
Matteo Capretti, 6710 Biasca - 079 230 47 58
 
Eros Pellencini, 6710 Biasca - 079 650 01 68
 
Moro Fabiano, Via Monte Erto, 6710 Biasca - 079 686 35 23
 
About-X SA, Via Cantonale 2b, 6928 Manno - 091 612 85 85
About-X SA, Via Cantonale 2b, 6928 Manno - 091 612 85 85
 
Anno 1954

STATUTO
del "Moto club Biasca"
affiliato alla FMS




Bottom  Next
Copertina dello statuto 1954

Copertina dello statuto

Top  Bottom  Next

I.
Denominazione, scopo, sede e durata della soccietà
Art. 1.
Sotto la denominazione "Moto club Biasca" è fondata una società motociclistica delle valli superiori del Cantone.
Art. 2.
Il Moto Club Biasca ha per scopo di:
a) riunire gli amatori del motociclismo,
b) incoraggiare la diffusione e l'uso della motocicletta,
c) favorire la disciplina e la circolazione stradale,
d) sviluppare tra i suoi membri lo spirito di amicizia,
e) procurare ai soci vantaggi sportivi, turistici e finanziari,
F) il Moto Club Biasca è apolitico e aconfessionale.
Art. 3.
Sede della società è Biasca.
Art. 4.
La durata della Società è illimitata.
Art 5.
Le corse ed i concorsi organizzati dal Moto Club Biasca, sono regolari, per quanto concerne il campo nazionale e internazionale dai regolamenti di corsa dell'F.M.S.

Top  Bottom  Next

II.
Art. 6.
Il Club si compone di:
a) Soci attivi,
b) Soci onorari,
c) Soci simpatizzanti o contribuenti.
Art. 7.
Sono considerati soci attivi tutte le persone che aderendo alla Società si impegnano ad accettare gli Statuti ed il pagamento della tassa annuale che verrà stabilita anno per anno.
Art. 8.
I soci onorari, nominati dall'Assemblea Generale su proposta della Direzione, hanno diritto di voto deliberativo.
L'ononorariato vien concesso sia a quanti in seno alla Direzione hanno collaborato per un periodo di almeno 5 anni al bene della Società sia a persone non appatenenti alla Società che hanno reso particolare servigi alla causa del motociclismo.
Art. 9.
Sono soci simpatizzanti quelle persone che aderiscono alla Società e ne accettano gli Statuti. Possono partecipare alle manifestizioni sociali ed alle Assemblee, dove hanno diritto di voto deliberatorio. Pagano una tassa annuale di fr. 5.-
Art. 10.
Un socio può essere espulso dalla Società quando viola i regolamenti od agisce contro gli scopi del Club. Sarà invece radiato quando non adempie agli obblighi finanziari.
Art. 11.
I soci sono esonerati da ogni responsabilità relativa agli impegni assunti dalla società, i quali sono garantiti unicamente dal patrimonio sociale.
Art. 12.
I soci dimissionari, radiati od espulsi, perdono qualsiasi diritto all'attivo sociale e restano debitori di fronte alla Società per il mancante totale del loro arretrato.

Top  Bottom  Next

III.
Art. 13.
Organi della Società sono:
a) l'Assemblea generale,
b) la Direzione,
c) i revisori.
Art. 14.
L'assemblea generale si riunisce una volta all'anno in seduta ordinaria. Può essere convocata straordinariamente dalla Direzione nonché su richiesta scritta e motivata di almeno 1/5 dei soci.
Perché sia valida dovrà essere preavvista almeno 8 giorni prima, mediante comunicazione dell'ordine del giorno ad ogni socio.
Essa delibera qualunque sia il numero degli intervenuti.
Le deliberazioni sociali sono prese a maggioranza assoluta dei voti dei soci presenti, salvo l'oggetto previsto dall'art. 28 dello Statuto.
Art. 15.
Ogni socio ha diritto ad un solo voto. Le votazioni hanno luogo ordinariamente per alzata di mano. Se tre soci almeno lo richiedono, a scrutinio segreto.
Art. 16.
All'Assemblea spetta:
a) eleggere la Direzione ed il presidente,
b) adottare e modificare gli Statuti,
c) esaminare ed approvare il bilancio preventivo e consuntivo,
d) allestire il calendario turistico sportivo,
e) stabilire la tassa annuale e gli altri obblighi finanziari dei soci,
f) nominare i revisori,
g) eleggere i soci onorari,
h) decidere lo scioglimento della Società.
Art. 17.
L'Assemblea non può, deliberare che sulle trattande poste all'ordine del giorno, a meno che su una proposta venga adottato l'urgenza da parte dei 2/3 dei soci presenti.
Ogni proposta individuale, per essere messa all'ordine del giorno deve pervenire al presidente della Direzione, 15 giorni prima della convocazione della Assemblea generale ordinaria.
La direzione esamina la proposta e dà il suo preavviso all'Assemblea generale.
Art. 18.
L'Assemblea è diretta dal Presidente. Essa elegge 2 scrutatori.
Art. 19.
L'Assemblea generale nomina ogni anno due o più revisori dei conti i quali possono esercitare il loro mandato non più di 2 anni consecutivi.
Art. 20.
Compongono la Direzione:
a) un presidente,
b) un vice presidente,
c) un segretario,
d) un cassiere oppure segretario cassiere,
e) un direttore sportivo,
f) due membri.
Art. 21.
I membri della Direzione sono nominati per un anno e sono rieleggibili . Le loro funzioni sono gratuite salvo decisione speciale dell'Assemblea generale.
In seno alla Direzione si provvederà alla distribuzione del lavoro, di modo che ogni membro, oltre ai doveri precisati dalle singole cariche, quali quelle del segretario, cassiere, direttore sportivo, abbia ad assolvere un compito speciale (servizi trittici, assicurazioni, archivista, ecc.).
Art. 22.
La Direzione si riunisce normalmente una volta la settimana o più ogni qualvolta la necessità lo esigono.
Le decisioni sono prese a maggioranza di voti. In caso di parità, il votodel presidente è determinante.
Le deliberazioni della Direzione devono figurare a processo verbale. In caso di decesso, malattia, o vacanza, la Direzione provvede alla sostituzione.
Art. 23.
La Direzione ha i poteri più estesi per gestire ed emministrare i beni e gli allari della società. essa esamina le domande di ammissione, di dimissione e radiazione. Essa si impegna nelle spese, nei limiti concessi nel bilancio sociale, decide il piazzamento ed il ritiro dei fondi, convoca l'assemblea generale, nomina le commissioni speciali e responsabile della buona esecuzione delle misure prese.
Art. 24.
Il presidente dirige sia la Direzione, sia le assemblee. È sostituito dal vice-presidente in caso di assenza e di impedimento.
Art. 25.
Il cassiere provvede l'inacsso delle somme dovute alla società ed il pagamento delle spese autorizzate dalla direzione. allestisce il bilancio annuale e quelli delle manifestazioni speciali. È responsabile dell'amministrazione finanziaria della società.
Art. 26.
Il segretario sbriga la corrispondenza: tiene i processi verbali, delle assemblee o delle sedute della direzione.
Art. 27.
Il direttore sportivo in unione con altri 2 membri, allestisce il calendario turistico sportivo dell'annata e, una volta approvato dall'assemblea generale ne cura la realizzazione attraverso gli organi sociali (Direzione, commissione speciale, ecc.).

Top  Bottom  Next

IV.
Art. 28.
Ogni modificazione del presente statuto, come lo scioglimento della società devono venire per deliberazione dell'assemblea generale alla quale devono partecipare almeno la metà più 1 dei soci ed a maggioranza di almeno la metà più 1 dei soci ed a maggioranza di almeno 2/3 dei voti dei presenti.
Art. 29.
In caso di scioglimento, la società continua a sussistere fino alla liquidazione.
L'Assemblea generale decidere il modo di liquidazione e nomina uno o più liquidatori scelti tra i soci ai quali fissale competenze.
L'Assemblea generale designa l'opera o l'Associazione sportiva che beneficierà del capitale di liquidazione.

Questo statuto è stato approvato dall'Assemblea generale del 6-1-54.

Il presidente: Aldo Ponti
Il segretario: Amilcare Rodoni

Top  Bottom  Next

APPENDICE

Vantaggi di cui possono usufruire i soci del Moto Club affiliato alla F.M.S.
a) Abbonamento gratuito al nostro organo ufficiale, il settimanale "Motori e Sport"
b) Riduzioni concessi dalle società di assicurazioni ammontanti a Fr. 5.- all'anno per le cilindrate 125, a un massimo di Fr. 15.- per le cilindrate superiori.
c) Diritto al soccorso stradale gratuito (Dépannage). Vedi regolamento a parte.
d) Diritto all'"Annuaire de la F.M.S." (un'interessante opuscolo, in francese di circa 100 pagine, che interessa lo sport della moto).
e) assistenza giuridica in caso di vertenze giudiziarie.
f) Rilasci dei trittici ed altri documenti doganali, ecc..
g) Rimborso di Fr. 3.- per ogni casco acquistato dai soci. Per ottenere detto rimborso invaire la fattura saldata al segretario della F.M.S a Ginevra, tramite il Moto-Club.

Regolamento del servizio di soccorso stradale (depannage)
1) La F.M.S. organizza un soccorso stradale a favore di tutti i suoi membri che siano in regola con i loro pagamenti (tassa sociale, ecc.). Il servizio funziona in tutta la Svizzera e nel principato del Lichtenstein.
2) detto servizio è gratuito.
3) Sono a carico della F.M.S. le spese di andata e ritorno, al luogo dell'incidente, del garagista incaricato, così pure di tutti i lavori eseguiti sul luogo dell'incidente o panne.
4) lavori effettuati in officina e materiali forniti sno esclusi dal servizio.
5) Le spese rimborsate dovranno uniformarsi alla tariffa ufficiale dell'unione Svizzera dei garagisti.
6) Hanno diritto al servizio gratuito le motociclette e le automobili dei soci. Sono esclusi i camion, i taxi e le macchine da corsa.
7) Il servizio resta escluso in caso di incidente dovuto a cattive condizioni dei pneumatici, negligenza del conducente, ubriachezza, mancanza di carburante, ecc..

Funzionamento:
Il membro, vittima di un incidente, o panne deve avvisare immediatamente il garage più vicino, sia direttamente, sia a mezzo telefonico indicando il posto esatto e la natura del guasto.
Per beneficiare del servizio di soccorso l'interessato dovrà, nella fattura, specificare:
a) Il numero di targa,
b) La marca del veicolo,
c) Luogo esatto, data e ora, lavoro preciso e sua dutata.
L'interessato pagherà lui stesso la fattura e la invierà quindi al segretario della F.M.S a Ginevra, oppure tramite il suo moto-club.
Il segretario della F.M.S esaminerà il caso e se la fattura è conforme alle prescrizioni indicate ne rimborserà l'impoto.
L'importo massimo è di Fr. 50.- caso per caso.
A Complemento del servizio, in vigore sul territorio azionale, la F.M.S. fa pure beneficiare i suoi membri di un servizio di rimpatrio per i veicoli accidentati all'Estero.

Per l'estero:
Tutti i veicoli dei membri della F.M.S. moto, auto che non abbiano più di otto posti, resi inutilizzabili a causa di incidenti in un paese europeo possono beneficiare di questo servizio.
L'incidente dovrà, però, essere confermato da un rapporto officiale di polizia.
Sono esclusi da questo servizio i veicoli resisi fuori servizio causa guasti (panne).
Anche per questo servizio all'Estero la F.M.S. concorre fino ad un massimo di Fr. 50.-.

Traduzione e riassunto dall'Annuario della F.M.S del 1954.


Top

Prima pagina dello statuto 1954

Le mitiche firme del presidente e segretario

Gli articoli dello statuto Le mitiche firme


Top   Home   Mappa   Diventa socio   Mail al Club   © MACB - Moro Fiorangelo-Biasca